Screening del cancro

Panoramica

Lo screening per il cancro (o le cellule anormali che possono svilupparsi nel cancro) nelle persone che non hanno sintomi è chiamato screening.

Lo screening può aiutare i medici a rilevare e trattare diversi tipi di cancro in anticipo, prima che possano causare sintomi. La diagnosi precoce è importante perché quando il tessuto o il tumore anomali vengono rilevati precocemente, può essere più facile da trattare. Nel momento in cui compaiono i sintomi, il cancro può aver iniziato a diffondersi e diventare più difficile da trattare.

È stato dimostrato che diversi test di screening rilevano il cancro nel tempo e riducono la possibilità di morire di quel cancro.

Ma è importante tenere presente che i test di screening possono avere potenziali danni e benefici:

  • Alcuni test di screening possono causare emorragie o altri problemi di salute.
  • I test di screening possono avere risultati falsi positivi, cioè il test indica che il cancro potrebbe essere presente anche se non lo è. Questi risultati possono causare ansia e, in genere, sono seguiti da test e procedure aggiuntivi che hanno anche potenziali danni.
  • I test di screening possono avere risultati falsi negativi, cioè il test indica che il cancro non è presente anche se lo è. Risultati di test falsi negativi possono fornire una falsa sicurezza, che porta a ritardi nella diagnosi e, eventualmente, a un individuo di interrompere la ricerca di cure mediche, anche se i sintomi si verificano.
  • Il test di screening può portare a una diagnosi eccessiva, cioè il test di screening mostra correttamente che una persona ha il cancro, ma il cancro sta crescendo lentamente e non avrebbe danneggiato quella persona nella sua vita. Il trattamento di tali cancri è chiamato trattamento eccessivo.

Test di screening che hanno dimostrato di ridurre la mortalità

Colonscopia, sigmoidoscopia e analisi del sangue occulto fecale (FOBT)

Tutti questi test hanno dimostrato di ridurre le morti per cancro del colon-retto. La colonscopia e la sigmoidoscopia aiutano anche a prevenire il cancro del colon-retto perché possono rilevare crescite anormali del colon (polipi) che possono essere rimosse prima che si trasformino in cancro. I gruppi di esperti generalmente raccomandano che le persone con un rischio medio di cancro del colon-retto vengano sottoposte a screening tra i 50 e i 75 anni.

Tomografia computerizzata a bassa dose elicoidale

È stato dimostrato che questo test per rilevare il cancro del polmone riduce le morti per cancro del polmone tra i grandi fumatori di età compresa tra i 55 ei 74 anni.

Mammografia

È stato dimostrato che questo metodo per rilevare il cancro al seno riduce la mortalità dalla malattia tra le donne di età compresa tra 40 e 74 anni, in particolare quelli di 50 anni o più.

Test Pap test e Papillomavirus umano (HPV)

Questi test riducono l’incidenza del cancro cervicale perché consentono di identificare e trattare le cellule anormali prima che si trasformino in cancro. Riducono anche le morti per cancro cervicale. In generale, si raccomanda che i test inizino a 21 anni e finiscano a 65 anni, a condizione che i risultati recenti siano stati normali.

Altri test di screening

Esame del sangue alfa-fetoproteina

Questo test viene talvolta utilizzato, insieme all’ecografia del fegato, per cercare di rilevare il cancro del fegato nelle persone ad alto rischio di malattia.

Seno di risonanza magnetica

Questo test di imaging è spesso usato per le donne che portano una mutazione deleteria nel gene BRCA1 o nel gene BRCA2; queste donne hanno un alto rischio di cancro al seno e un maggior rischio di altri tumori.

Prova CA 125

Questo sangue, che viene spesso fatto con un’ecografia transvaginale può essere utilizzato per cercare di individuare il cancro ovarico precoce, soprattutto nelle donne con un aumentato rischio di malattia. Anche se questo test può aiutare a diagnosticare il cancro ovarico nelle donne che hanno sintomi e possono essere utilizzati per valutare ricorrenza del cancro in donne precedentemente diagnosticati con la malattia, non ha dimostrato di essere un test per il cancro ovarico efficace.

Esami clinici del seno e auto-esami regolari del seno

Non è stato dimostrato che l’esame del seno di routine da parte degli operatori sanitari o delle donne stesse riduce le morti per cancro al seno. Tuttavia, se una donna o il suo fornitore di assistenza sanitaria notano un nodulo o un altro cambiamento insolito nel seno, è importante farlo controllare.

Test del PSA

Questo esame del sangue, che viene spesso eseguito in concomitanza con un esame rettale digitale, può rilevare il cancro alla prostata in una fase precoce. Tuttavia, i gruppi di esperti non raccomandano più i test di routine del PSA per la maggior parte degli uomini perché gli studi hanno dimostrato che ha un effetto minimo o nullo sulle morti per cancro alla prostata e porta a diagnosi eccessive e trattamento eccessivo.

Esami della pelle

I medici raccomandano spesso che le persone a rischio di cancro della pelle abbiano esami della pelle regolari o che un operatore sanitario lo faccia. Non è stato dimostrato che tali test riducono il rischio di morte per cancro della pelle e possono portare a un trattamento eccessivo. Tuttavia, le persone dovrebbero essere consapevoli dei cambiamenti della loro pelle, come una nuova talpa o un cambiamento in una talpa esistente, e informare immediatamente il medico.

Ecografia transvaginale

Questo test di imaging, che può creare immagini delle ovaie e dell’utero di una donna, a volte è usato nelle donne ad alto rischio di cancro ovarico (perché hanno una mutazione BRCA1 o BRCA2 dannosa) o cancro endometriale (perché hanno una condizione chiamata sindrome di Lynch). Ma non è stato dimostrato che riduca le morti per cancro.

Colonscopia virtuale

Questo test consente di esaminare il colon e il retto dall’esterno del corpo. Tuttavia, non è stato dimostrato che riduca le morti per cancro del colon-retto.